Dagli Scarti Agricoli Ai Biocarburanti

Scienza e Tecnologia

Immagina di trasformare gli scarti agricoli in biocarburante a basse emissioni, ovvero di utilizzare residui vegetali quali fusti del mais non commestibili come carburanti per automobili, veicoli industriali, navi e aerei.

ExxonMobil e i suoi partner Clariant e Genomatica stanno collaborando a un ambizioso programma di ricerca che ha proprio questo obiettivo.

Clariant e Genomatica vantano una ricca storia nella trasformazione di promettenti ricerche di laboratorio in rivoluzionarie applicazioni industriali. L’innovativa tecnologia sunliquid® di Clariant è già applicata su scala commerciale e sarà presto impiegata in quattro impianti di etanolo cellulosico in Europa e in Cina. Genomatica realizza prodotti chimici sostenibili.

Per ExxonMobil, questa ricerca è parte integrante di un portfolio di attività volte alla conversione di biomasse non commestibilialghe in carburanti per il trasporto a basse emissioni.

Sfruttando l’esperienza di ExxonMobil nello sviluppo e nella fornitura di energia su scala globale, questa collaborazione mira a creare processi di raffinazione in grado di trasformare gli scarti agricoli e altre biomasse non commestibili in un’autentica rivoluzione energetica.

Tags:   biocarburantebiocarburante cellulosicobiocarburante da alghebiodiesel a basse emissionicarburante a basse emissioni per il trasportoClariantGenomatica
Potrebbe piacerti anche

Esplora di più