Sostenere La Lotta Contro Il Coronavirus In Europa

Responsabilità Sociale

Far fronte a una crisi come l’epidemia di coronavirus richiede uno sforzo collettivo da parte di individui, aziende, organizzazioni e governi; ogni contributo è importante per superare questa sfida.

Stiamo lavorando per aiutare a soddisfare le esigenze delle comunità e degli operatori sanitari che combattono questa pandemia in prima linea e, allo stesso tempo, manteniamo il nostro impegno per soddisfare la domanda di energia.

Ecco alcuni esempi di azioni che abbiamo già intrapreso in Europa per contribuire a combattere gli effetti dell’emergenza coronavirus:

Santhea, un gruppo che opera nel settore sanitario in Belgio, ha manifestato alla ExxonMobil un urgente bisogno di disinfettante per le mani. Santhea rappresenta 37 ospedali, oltre a circa 100 strutture di assistenza e 30 organizzazioni per la salute mentale nel sud del Belgio e nell’area del nostro hub europeo di Ricerca e Sviluppo, lo European Technology Centre (ETC), vicino a Bruxelles. Tutte le strutture di Santhea stavano cominciando ad esserne carenti.

Abbiamo donato alcool isopropilico (IPA), l’ingrediente chiave per produrre disinfettante per le mani, e lavorato con Anno, un cliente locale, che si è occupato della miscelazione, del confezionamento e della consegna dei disinfettanti a Santhea. Questa iniziativa contribuirà a proteggere 56.000 operatori sanitari e i loro pazienti.

A volte il contributo più efficace che si può fornire a una comunità per un intervento veloce è quello di sostenere progetti condivisi con altre organizzazioni del territorio. La raffineria SARPOM, una joint venture operata da Esso Italiana, ha donato 37.000 euro ad associazioni locali per sostenere due ospedali – l’Ospedale Maggiore di Novara e l’Ospedale Fornaroli di Magenta – attraverso l’acquisto di attrezzature mediche per il trattamento di pazienti affetti da COVID-19.

Garantire la continuità di servizi pubblici essenziali è fondamentale per mantenere sicure le nostre comunità durante questa crisi. Abbiamo donato 90 computer portatili a dipendenti di strutture pubbliche che operano nell’area dei nostri impianti di Gravenchon, in Normandia, per assicurare che possano continuare a servire la comunità da casa.

Condividere azioni di risposta a livello globale

Le nostre iniziative in Europa sono parte integrante di una risposta globale del Gruppo ExxonMobil all’epidemia di coronavirus. I nostri team stanno lavorando attivamente per aiutare a soddisfare l’aumento della domanda di prodotti come disinfettanti medicali per le mani, salviette alcoliche e spray disinfettanti. Abbiamo aumentato al massimo la nostra produzione di IPA negli impianti di Baton Rouge, in Louisiana, con l’obiettivo di continuare a rifornire i clienti e le aree che ne hanno più bisogno, compreso lo Stato di New York – uno dei più colpiti in America.

Stiamo anche lavorando con il Global Center for Medical Innovation (GCMI) per riprogettare e produrre attrezzature di protezione personale riutilizzabili per gli operatori sanitari, come protezioni e maschere per il viso, facendo leva sulla grande esperienza maturata dalla ExxonMobil nel settore delle tecnologie dei polimeri.

L’epidemia di coronavirus è in continua evoluzione, così come i bisogni che determina. Alla ExxonMobil lavoriamo per contribuire a rispondere alle esigenze delle comunità di cui siamo parte.

Tags:   Alcool IsopropilicoBaton RougecoronavirusCOVID-19donazioniETCEuropean Technology CentreGravenchonqui per aiutare
Potrebbe piacerti anche

Scopri di più