All’inizio di quest’anno, la ExxonMobil ha presentato all’Environmental Protection Agency degli Stati Uniti la domanda per poter utilizzare la tecnologia aerea come nuovo modello di riferimento  normativo per il rilevamento del metano. Oggi si tratta di un metodo facoltativo e innovativo che, se approvato, potrebbe stabilire un nuovo modello di riferimento per il settore in tema di abbattimento delle emissioni di metano.

Questo passaggio normativo è solo uno dei vari elementi per raggiungere gli obiettivi dell’azienda al 2025 in merito alle emissioni di gas serra, che includono la riduzione dal 40% al 50% dell’intensità di metano rispetto ai livelli del 2016.

Utilizzando sensori installati su aerei che sorvolano vaste aree per lo più remote, come il bacino di Permian in Texas e il Nuovo Messico, gli esperti della ExxonMobil possono individuare le perdite su una superficie estesa centinaia di chilometri. Attualmente la ricerca di eventuali perdite viene condotta dai tecnici sulla stessa superficie, in condizioni territoriali e metereologiche avverse, attraverso un processo di analisi certosina che può avvalersi solo di fotocamere portatili.

L’approccio aereo, che utilizza la tecnologia di imaging LiDAR™ sviluppata da Bridger Photonics, andrà ad aggiungersi a un pacchetto di soluzioni che la ExxonMobil sta già testando, e utilizzando, sul campo. Investendo in tecnologie innovative l’azienda sarà in grado di individuare, e quindi gestire, più velocemente le perdite.

Bridger, che ha sede a Bozeman in Montana, ha sviluppato una tecnologia di mappatura del gas basata su immagini LiDAR™ in grado di leggere i pennacchi di gas e misurare le emissioni. L’apparecchiatura è installata su aerei operati dall’azienda aeronautica American Patrols, che consentono di coprire dal cielo una maggiore estensione di terreno e triangolare le perdite di metano per centinaia di chilometri. Al termine del volo, i dati vengono scaricati e analizzati dai ricercatori della ExxonMobil che possono quindi inviare i tecnici nei luoghi identificati.

Questo programma di volo non è l’unica soluzione che la ExxonMobil utilizza per ridurre le emissioni di metano, ma offre la possibilità di far progredire una nuova opzione che potrebbe contribuire a mitigare il rischio di cambiamento climatico.

Scopri in che modo questa tecnologia viene adottata in un settore così complesso.

Tags

  • icon/text-size
You May Also Like

Esplora di più

Utilizziamo nuove tecnologie per ridurre le emissioni di metano